Comun Nuovo

COMUN NUOVO

Provincia di Bergamo

Curiosa è la denominazione di questo comune: le fonti ci suggeriscono che nel corso del XIII secolo, undici famiglie provenienti dal comune di Bergamo iniziarono la bonifica delle terre conosciute come “Il prato Novo di Vezzanica” (attuale comune di Zanica) organizzando un piccolo villaggio fortificato e stabilendo qui la loro residenza. Fu la potente famiglia ghibellina dei Suardi che, prendendo il potere sul borgo, condannò l’abitato a continui scontri con la fazione guelfa.
Arrivati al quindicesimo secolo, ha luogo uno degli eventi bellici più cruenti: si tratta del celeberrimo rogo della torre. Il protagonista della vicenda fu il condottiero di ventura Jacopo Del Verme che mise a ferro e a fuoco la torre civica. Nonostante I continui scontri il centro di Comun Nuovo poteva vantare una fiorente agricoltura e fu il primo paese della bergamasca dove venne coltivato il mais: la nuova coltura, importata dalle Americhe, indurrà nel 1632 alcune persone provenienti da Gandino a visitare i campi per vedere la pianta… ma questa è tutta un’altra storia!
Se dopo aver passeggiato in campagna seguendo gli innumerevoli cascinali e alzato gli occhi al cielo verso la torre medievale vi sembrerà di essere tornati indietro nel tempo, recatevi nella piazza principale, lì, una meridiana vi indicherà l’ora esatta.

 

 

Visita insieme a noi questo comune tutto da scoprire!

PILLOLE DI STORIA

L’abitato nacque nel XIII secolo nelle praterie di Zanica, dopo che lo scavo di una roggia derivata dal Serio le aveva rese coltivabili. Nel XIV secolo il villaggio si rese autonomo da Zanica e fu dotato di un castello. Il paese subì saccheggi e distruzioni nel corso delle guerre civili tra Guelfi e Ghibellini dei secoli XIV e XV. Forse la parrocchiale, intitolata al Santo Salvatore, preesisteva all’abitato, ma fu più volte ampliata nel XVI e XX secolo.

I LUOGHI DA NON PERDERE

La torre medievale
Nel centro storico del paese svetta la torre ghibellina a ricordo del periodo medievale del borgo.
Nel corso del tempo la torre venne riconvertita e trasformata oggi nella torre campanaria.

Parrocchiale di S. Salvatore
Accanto alla torre campanaria troviamo la chiesa parrocchiale di San Salvatore. La chiesa si presenta con una facciata in stile corinzio e ionico. Al suo interno conserva diversi dipinti tra cui spicca “La Trasfigurazione” attribuita al celeberrimo pittore  bergamasco Gian Battista Moroni. L’edificio, già consacrato nel 1513, venne edificato nel corso del XVI secolo ma nel corso del tempo subì innumerevoli ristrutturazioni.

La meridiana
Un’opera caratteristica del comune è la meridiana collocata nella piazza principale del paese. Realizzato nel 2002,  questo orologio ha dimensioni davvero considerevoli: 45 x 25 m. Lo gnomone, asta verticale la cui ombra proiettata dal sole segna l’ora locale su una scala graduata, è posto all’interno di una fontana e misura ben 3 metri di altezza.

Parco della Morla
Il Parco Locale di Interesse Sovracomunale del Rio Morla e delle Rogge nasce nel 2004 grazie all’iniziativa dei Comuni di Comun Nuovo, Levate e Zanica, supportati dall’azione di alcuni cittadini. Obiettivo del parco è quello di tutelare le ultime aree agricole e gli spazi aperti semi-naturali presenti nel territorio.

PARCO CICLOTURISTICO

Puoi raggiungere il Comune di Comun Nuovo anche percorrendo l’itinerario cicloturistico “Le terre di Bartolomeo, uno dei 14 itinerari del Parco Cicloturistico della Media Pianura Lombarda.

DOVE: Comun Nuovo (BG)

FATTI RAPIRE DAI NOSTRI ITINERARI

CICLOTURISMO
PER SCOPRIRE IN MODO "DOLCE"
E VIVERE CON ATTENZIONE
IL NOSTRO TERRITORIO

RICERCA GEOLOCALIZZATA

Utilizza la nostra Web App DIARIO DI VIAGGIO!
Scopri le bellezze della Media Pianura Lombarda e crea il tuo diario di viaggio!