GIOVAN BATTISTA RUBINI MUSICA

Giovan Battista Rubini “l’ugola d’oro d’Europa” nasce il 7 aprile del 1794, a Romano di Lombardia, Provincia di Bergamo. 

Giovan Battista Rubini fu uno dei maggiori tenori del secolo XIX ed il massimo rappresentante dell’arte lirica italiana. 

Dopo studî approssimativi a Bergamo, debuttò nel 1814 a Pavia. 

Scritturato dall’impresario D. Barbaja, cantò a Napoli (1815-29), dove conquistò il successo come interprete rossiniano e belliniano (Bellini scrisse esclusivamente per Lui l’opera Il Pirata) . 

Dal 1824 si esibì nei principali teatri d’Europa: Vienna, Parigi, Londra, Pietroburgo, acclamato per sue eccezionali doti di agilità vocale, che gli permettevano di eseguire le fioriture più complesse. 

È considerato il primo grande tenore romantico. 

Il 18 febbraio del 1850, Rubini aveva scritto di proprio pugno un testamento, lasciando la totalità dei suoi beni a sua moglie Adelaide Comelli (soprano francese Adelaide Chaumel), che visse fino 1874 e, d’accordo con la volontà del marito, destinò tutta la sua fortuna alla costruzione di un ginnasio, di un orfanotrofio maschile e di un ospizio per i musicisti anziani. Oltre a queste opere, Romano riceve da Rubini un ospedale, una Congregazione di Carità, la Colonia Elioterapica, l’istituzione ricreativa maschile e femminile, e tante altre opere sociali che hanno a tutt’oggi, un’inestimabile valore.