Scopri e vivi la Media Pianura Lombarda

Una serie di esperienze imperdibili nella Media Pianura Lombarda, terra di Leonardo e Caravaggio.
Quattro Province con storie uniche e quattro parchi naturali pronti a regalarti scorci mozzafiato. Laghi e fontanili, palazzi e castelli, paesaggi e prodotti tipici che custodiscono capolavori d’arte e di gusto.

 

Oggi più che mai la Media Pianura Lombarda
ti vuole conoscere!

Castelli, palazzi e borghi medievali
Alla scoperta dei tesori della Media Pianura Lombarda

Castelli della bassa

 

Durata: variabile dalle 3 alle 4 ore, comprensive degli spostamenti tra i vari comuni.
Pranzo: possibilità di degustare piatti della tradizione in locali caratteristici convenzionati.
Spostamento in bici o e-bike: possibilità di spostamento con propria bici o e-bike o noleggio bici e/o e-bike.
Guida e accompagnatore: possibilità di guida e/o accompagnatore cicloturistico.
A partire da € 10,00.

 

Immergiti nella Pianura con un tour alla scoperta di imponenti e suggestive fortificazioni, dimore di grandi condottieri, luoghi di battaglie e di leggende. Un territorio che nei secoli è stato confine tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia, ma anche scrigno di paesaggi che celebrano la natura incontaminata.
L’itinerario ti condurrà tra le vie dei borghi medievali, nei sotterranei e giardini dei castelli e tra le sale affrescate di antichi palazzi.

 

1° Tappa – Borgo medievale di Romano di Lombardia

Visita al borgo che con le sue vie, i suoi “portici della misericordia” e i suoi sontuosi palazzi ti faranno vivere un’atmosfera tutta medievale. Sosta obbligatoria all’imponente Rocca, una delle residenze di Bartolomeo Colleoni.

2° Tappa – Castello visconteo di Pagazzano

Il Castello di Pagazzano: una maestosa fortificazione ancora oggi ben conservata, che racchiude una storia ricca di turbinosi avvenimenti, episodi tragici e leggende sanguinarie.

3° Tappa – Palazzo Visconti di Brignano Gera d’Adda

La visita a Palazzo Visconti ti stupirà con la bellezza delle sue sale interamente affrescate. Una vera atmosfera signorile che dall’imponente scalone ti condurrà nella Sala del Trono, i cui affreschi raffigurano i membri più illustri della famiglia Visconti.

4° Tappa – Rocca Albani di Urgnano

La visita alla Rocca Albani ti porterà alla scoperta delle sue sale, delle sue torri ma soprattutto di un elemento insolito per una fortificazione: un meraviglioso giardino pensile.

5° Tappa – Borgo medievale di Cologno al Serio

Il borgo di Cologno al Serio è un perfetto esempio di borgo fortificato medievale sopravvissuto ai tempi. Potrai ammirare le imponenti porte e la massiccia cinta muraria con il suo fossato.

 

A scelta l’itinerario si presta per essere percorso in bicicletta o e-bike con l’aggiunta di un accompagnatore cicloturistico e l’eventuale noleggio di bici o e-bike. A scelta anche la possibilità di degustare piatti della tradizione in locali rustici e caratteristici all’insegna del gusto e della qualità.

 

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
tel. 0363.301452
email: info@pianuradascoprire.it

Lungo il Fosso Bergamasco
Un antico confine tra la Repubblica di Venezia e il Ducato di Milano

 

lungo il fosso della bergamasca

 

Durata: variabile dalle 4 alle 5 ore, comprensive degli spostamenti tra i vari comuni.
Pranzo: possibilità di degustare piatti della tradizione in locali caratteristici convenzionati.
Spostamento in bici o e-bike: possibilità di spostamento con propria bici o e-bike o noleggio bici e/o e-bike.
Guida e accompagnatore: possibilità di guida e/o accompagnatore cicloturistico.
A partire da € 5,00.

 

Lasciati sorprendere da un’antica terra di confine tra la Repubblica di Venezia e il Ducato di Milano. Questo confine era definito da una roggia chiamata Fosso Bergamasco.
L’itinerario segue il tracciato dei più suggestivi paesaggi agricoli che si estendono tra Treviglio, Fara Gera d’Adda e Castel Rozzone. Inoltre ti immergerai nella natura incontaminata dello splendido Parco Adda Nord, del pittoresco Parco della Geradadda e dell’affascinante Parco dei fontanili e dei boschi.

 

1° Tappa – Treviglio, centro storico

Visita al centro storico che con i suoi vicoli e i suoi edifici storici testimoniano la storia della Città di Treviglio. Nella Frazione di Castel Cerreto potrai ammirare i paesaggi agricoli tipici del territorio.

2° Tappa – Castel Rozzone, centro storico

Tracce dell’originaria fortificazione si vedono ancora nella Corte Castello che presenta strutture murarie in blocchi di pietra del basamento e della cornice nel portale d’ingresso.

3° Tappa – Lurano, Parco dei Fontanili e dei Boschi

Un parco tutto da scoprire che ti regalerà scorci incredibili tra le acque delle risorgive e la variegata vegetazione.

4° Tappa – Pontirolo Nuovo, Oasi Renova Park

Oasi Renova Park:  il risultato di un progetto di recupero e riqualificazione ambientale che oggi si presenta come una riserva naturale con i suoi percorsi e attività adatti a grandi e piccini.

5° Tappa – Fara Gera d’Adda, centro storico e bosco di Basalasco

Visita al centro storico di Fara Gera d’Adda che porta ancora oggi segni delle sue origini longobarde, come la Basilica Autarena.

 

A scelta l’itinerario si presta per essere percorso in bicicletta o e-bike con l’aggiunta di un accompagnatore cicloturistico e l’eventuale noleggio di bici o e-bike. A scelta anche la possibilità di degustare piatti della tradizione in locali rustici e caratteristici all’insegna del gusto e della qualità.

 

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
tel. 0363.301452
email: info@pianuradascoprire.it

Viaggio nella Storia
Borgo storico di Martinengo

 

Borgo storico di martinengo

 

Durata: visita borgo 1.30 -2.00 circa.
Pranzo: possibilità di degustare piatti della tradizione in locali caratteristici convenzionati.
Spostamento in bici o e-bike: possibilità di spostamento con propria bici o e-bike o noleggio bici e/o e-bike.
Guida e accompagnatore: possibilità di guida e/o accompagnatore cicloturistico.
A partire da € 5,00.

 

Martinengo ha una storia antica che, partendo dai Romani, passa dai Longobardi, cui si deve il nome della città, per arrivare alla Repubblica di Venezia e al grande condottiero Bartolomeo Colleoni.
Passeggiando lungo i suoi portici ammirerai le vestigia medievali e scoprirai tutti gli aneddoti della sua lunga storia.

La visita dell’antico borgo di Martinengo, di origine romana, prevede un itinerario che comprende i resti della torre del castello altomedievale, i caratteristici portici quattrocenteschi di Via Tadino, la facciata dell’antico palazzo comunale e della parrocchiale di sant’Agata e la particolarissima torre dell’orologio e i pregevoli affreschi dell’ex Convento di Santa Chiara. Infine visita esterna del “Filandone”, maestoso esempio di archeologia industriale nonché set del film “L’albero degli zoccoli”.
A completare il tutto una visita in una casa privata che conserva ancora reperti di origini romane.

Un’esperienza a tutto tondo per respirare a pieni polmoni l’aria medievale di questo incantevole borgo!

 

A scelta l’itinerario si presta per essere percorso in bicicletta o e-bike con l’aggiunta di un accompagnatore cicloturistico e l’eventuale noleggio di bici o e-bike. A scelta anche la possibilità di degustare piatti della tradizione in locali rustici e caratteristici all’insegna del gusto e della qualità.

 

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
tel. 0363.301452
email: info@pianuradascoprire.it

Dal Medioevo a “L’albero degli zoccoli”
Martinengo e Mornico al Serio

 

I 5 comuni di luoghi del film L'Albero degli zoccoli

 

Durata: circa 3 ore esclusi gli spostamenti tra le due tappe.
Pranzo: possibilità di degustare piatti della tradizione in locali caratteristici convenzionati.
Spostamento in bici o e-bike: possibilità di spostamento con propria bici o e-bike o noleggio bici e/o e-bike.
Guida e accompagnatore: possibilità di guida e/o accompagnatore cicloturistico.
A partire da € 7,00.

 

Rivivi le emozioni del film scoprendo e ammirando i luoghi dove sono state girate le scene di uno dei capolavori del cinema italiano vincitore della Palma d’oro a Cannes.
La visita guidata tra Martinengo e Mornico al Serio ti condurrà in un percorso che si snoda fra il Medioevo e il film “L’albero degli zoccoli” di Ermanno Olmi. Il celebre regista ha scelto proprio questi luoghi, custodi di tradizioni e di un paesaggio ancora rurale, come ambientazione del film.
La visita dell’antico borgo di Martinengo, di origine romana, prevede un itinerario che comprende i resti della torre del castello altomedievale, i caratteristici portici quattrocenteschi di Via Tadino, la facciata dell’antico palazzo comunale, la parrocchiale di sant’Agata e la particolarissima torre dell’orologio e i pregevoli affreschi dell’ex Convento di Santa Chiara. Infine visita esterna del “Filandone” luogo set del film e la chiesa di San Rocco, luogo di una delle scene più drammatiche del film. Il percorso sarà arricchito dalla visita a una casa privata che conserva resti di origine romana.
A seguire scoprirai la chiesa e il Convento dell’Incoronata che vantano pregevoli affreschi dell’ancora sconosciuto “Maestro di Martinengo” e del celeberrimo Baschenis.  Lo stesso Olmi ha scelto questo convento per girare alcune scene del film.
Per concludere ti sposterai nel comune di Mornico al Serio dove ammirerai la Chiesa della Madonna Addolorata, il portico delle Poste/ pesa pubblica e la cascina castello. Sempre a Mornico potrai visitare l’agriturismo Villa Delizia, già Palazzo Terzi Dolci.

 

Durata: circa 3 ore esclusi gli spostamenti tra le due tappe. Da aggiungere il tempo di spostamento tra Martinengo e Mornico al Serio: in macchina 10 minuti, in bicicletta 30 minuti.

 

A scelta l’itinerario si presta per essere percorso in bicicletta o e-bike con l’aggiunta di un accompagnatore cicloturistico e l’eventuale noleggio di bici o e-bike. A scelta anche la possibilità di degustare piatti della tradizione in locali rustici e caratteristici all’insegna del gusto e della qualità.

 

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
tel. 0363.301452
email: info@pianuradascoprire.it

Sulle tracce del film “L’albero degli zoccoli”
I 5 comuni dei luoghi del film

 

Sulle tracce del film L'Albero degli zoccoli

 

Durata: variabile dalle 4 alle 6 ore, comprensive degli spostamenti tra i vari comuni.
Pranzo: possibilità di degustare piatti della tradizione in locali caratteristici convenzionati.
Spostamento in bici o e-bike: possibilità di spostamento con propria bici o e-bike o noleggio bici e/o e-bike.
Guida e accompagnatore: possibilità di guida e/o accompagnatore cicloturistico.
A partire da € 12,00.

 

Un itinerario per la gioia di tutti i cinefili e non solo, per immergersi nel film “L’albero degli zoccoli”.
Una giornata per perdersi e ritrovarsi nei luoghi simbolo di una delle pellicole più amate dai bergamaschi.
Vivi un percorso alla scoperta della bassa bergamasca orientale e immergiti nella tradizione rurale dei paesi luoghi set del film.
Da Martinengo a Cividate, 5 tappe per rivivere le scene nel ricordo di un indimenticabile Maestro.

 

1° Tappa – Martinengo, Filandone e Centro Storico

Primo sguardo: i portici medievali del centro storico di Martinengo che hanno fatto da sfondo a diverse scene del film. Così come il “Filandone”, la vecchia fabbrica tessile, riproposta da Olmi per la rappresentazione del lavoro femminile. La chiesa di San Rocco e il Convento dell’Incoronata.

2° Tappa – Mornico al Serio, Cascina Castello

Palazzo Terzi Dolci, portico delle poste/pesa pubblica, chiesa della Madonna Addolorata e infine l’indimenticabile Cascina Castello. Ricordate la scena in cui il padrone “omaggia” i contadini facendo ascoltare musica classica? È stata girata a Cascina Castello, luogo in cui risiedeva il padrone e dove i contadini portavano il loro raccolto di mais.

3° Tappa – Palosco

Piazza Manzoni, sentiero tra Palosco e Pontoglio.

4° Tappa- Cortenuova

Chiesa parrocchiale di Sant’Alessandro

5° Tappa – Cividate al Piano

Cascina Roggia Sale e chiesa di San Nicolò. Proprio sul sagrato della chiesa sono state ospitate le scene dell’esterno.

 

A scelta l’itinerario si presta per essere percorso in bicicletta o e-bike con l’aggiunta di un accompagnatore cicloturistico e l’eventuale noleggio di bici o e-bike. A scelta anche la possibilità di degustare piatti della tradizione in locali rustici e caratteristici all’insegna del gusto e della qualità.

 

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
tel. 0363.301452
email: info@pianuradascoprire.it