Canale Vacchelli

Il canale Pietro Vacchelli, già Canale Marzano dalla località dove è collocata l’opera di presa dell’acqua dal fiume l’Adda tra il comune di Spino d’Adda e il comune lodigiano di Merlino, scorre da ovest a est nella Media Pianura Lombarda e costituisce la maggiore opera idraulica per l’irrigazione nel territorio della provincia di Cremona. Realizzato dal Consorzio Irrigazioni Cremonesi tra il 1887 ed il 1892, su proposta dell’ing. Pietro Vacchelli (del quale assunse il  nome dopo la sua morte avvenuta nel 1913), con lo scopo di risolvere la grave crisi agricola della seconda metà del XIX secolo causata dagli arretrati sistemi di coltivazione.

Esso, in un percorso quasi esclusivamente rettilineo, trasporta 38,5 metri cubi di acqua al secondo sino alla località “Tombe Morte” nel Comune di Genivolta. Qui le sue acque si uniscono a quelle derivate dal fiume Oglio nel cosiddetto “territorio della Calciana”, e vanno a irrigare un comprensorio di oltre ottantamila ettari.
Il suo percorso si intreccia con panorami e luoghi suggestivi e caratteristici della campagna. Oltre ad opere e strutture idrauliche di particolare pregio e fattura, sono presenti importanti esempi di ingegneria ambientale. Un fiore all’occhiello dell’ingegneria idraulica è il ponte-canale tra il Vacchelli e il fiume Serio a Crema e la “Tomba Morta”, un ingegnoso impianto che regola le acque di tredici canali.

DOVE: Provincia di Cremona

FATTI RAPIRE DAI NOSTRI ITINERARI

CICLOTURISMO
PER SCOPRIRE IN MODO "DOLCE"
E VIVERE CON ATTENZIONE
IL NOSTRO TERRITORIO

RICERCA GEOLOCALIZZATA

Utilizza la nostra Web App DIARIO DI VIAGGIO!
Scopri le bellezze della Media Pianura Lombarda e crea il tuo diario di viaggio!