Villaggio di Crespi d’Adda

Crespi è il nome della famiglia di industriali cotonieri lombardi che a fine Ottocento realizzò un moderno “Villaggio ideale del lavoro” accanto al proprio opificio tessile, lungo la riva bergamasca del fiume Adda.
Il Villaggio Crespi d’Adda è una vera e propria cittadina completa costruita dal nulla dal padrone della fabbrica per i suoi dipendenti e le loro famiglie. Ai lavoratori venivano messi a disposizione una casa con orto e giardino e tutti i servizi necessari.
In questo piccolo mondo perfetto il padrone “regnava” dal suo castello e provvedeva come un padre a tutti i bisogni dei dipendenti: dentro e fuori la fabbrica e “dalla culla alla tomba”, anticipando le tutele dello Stato stesso. Nel Villaggio potevano abitare solo coloro che lavoravano nell’opificio, e la vita di tutti i singoli e della comunità intera “ruotava attorno alla fabbrica stessa”, ai suoi ritmi e alle sue esigenze.

L’Unesco ha accolto Crespi d’Adda nella Lista del Patrimonio Mondiale Protetto in quanto “Esempio eccezionale del fenomeno dei villaggi operai, il più completo e meglio conservato del Sud Europa”.

CINQUE MOTIVI PER VISITARE CRESPI D’ADDA:

Unicità
Crespi d’Adda è l’esempio più integro e meglio conservato di villaggio operaio in Europa. Ha un’anima tutta sua, inviolata, capace di trasportare a un tempo e un luogo lontani. Crespi d’Adda è rimasto immutato, visto che nulla è cambiato dagli anni Trenta del secolo scorso – le case, la struttura urbana, i confini sono gli stessi.

UNESCO
Dal 1995 Crespi d’Adda è Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Fa parte dei cinquanta siti italiani tra cui il centro di Venezia e di Firenze.

Cuore verde
Crespi d’Adda sorge tra due fiumi e in un’area protetta del Parco Adda Nord, ideale per passeggiate nel verde a piedi o in bici. Da qui è facile raggiungere i percorsi leonardeschi e altri monumenti e beni di interesse storico artistico e architettonico

Lentezza
Crespi d’Adda è un’oasi di pace da scoprire lentamente, in linea con i ritmi di una volta. Pur essendo nato come avamposto industriale, il contesto naturalistico in cui è inserito lo rende oggi un luogo da vivere a tempi dilatati. Una nicchia di calma ricavata in una zona da alta densità produttiva.

Acqua
Crespi d’Adda non sarebbe esistita senza l’acqua. L’Adda e il Naviglio Martesana accompagnano la sua storia e pur essendo sostanza liquida si fa base, fattore solido su cui fondare vita e lavoro. L’acqua è elemento vivificante, liquido amniotico dentro cui è cresciuto il villaggio operaio

DOVE: Crespi d’Adda

INFORMAZIONI TURISTICHE

Crespi d’Adda può essere visitato in tutta libertà, con lentezza, andando a cercare gli angoli più celebri o i più inaspettati.
Per conoscere meglio la sua storia vale la pena farsi accompagnare da chi può spiegarvi meglio scenari, retroscena, momenti topici, storie segrete.
Sul territorio opera un Ufficio Informazioni:
Si trova in Via Cavour 4
Telefono: 3341090138
E-mail: info@crespidaddaunesco.org

Orari di apertura
Giovedì e venerdì 9:30-12:30
Sabato e domenica 9:30-12:30, 14:00-18:30
Di domenica l’info-point si trova nei pressi del bar Cristallo, in via Alessandro Manzoni, 7.
www.villaggiocrespi.it

Ecco l’elenco delle Associazioni che si occupano di visite guidate.
Associazione Culturale PromoIsola Via Legionari di Polonia, 5 Ponte San Pietro (BG)
Tel. 334 1711234
promoisola@isolabergamasca.com

Associazione Crespi d’Adda
Tel: 331 2935312
info@crespidadda.it

Associazione Culturale Villaggio Crespi
Piazzale Vittorio Veneto 1, Capriate San Gervasio
Tel: 02 90987191
info@villaggiocrespi.it

Gruppo guide turistiche Bergamo e provincia
Tel: +39.035.344205
info@bergamoguide.it

FATTI RAPIRE DAI NOSTRI ITINERARI

CICLOTURISMO
PER SCOPRIRE IN MODO "DOLCE"
E VIVERE CON ATTENZIONE
IL NOSTRO TERRITORIO

RICERCA GEOLOCALIZZATA

Utilizza la nostra Web App DIARIO DI VIAGGIO!
Scopri le bellezze della Media Pianura Lombarda e crea il tuo diario di viaggio!