Melzo

Per secoli Melzo fu un eccellente centro agricolo con importanti mulini, cui si aggiunsero grandi industrie dalla seconda metà dell’ottocento fino a quasi tutto il novecento; quali ad esempio le grandi Società Galbani, Invernizzi e Tudor. Nel tempo delle interminabili e sanguinose guerre tra veneziani e milanesi (secoli XIV e XV) il Borgo di Melzo acquistò sempre più rilevanza. Il 18 settembre 1499 Gian Giacomo Trivulzio, esponente della nobilissima famiglia milanese dei Trivulzi, ottenne in dono dal duca di Milano Francesco II Sforza il borgo di Melzo. Questa famiglia rimase al potere per circa 200 anni realizzando in loco molti edifici. L’influenza economica e politica dei Trivulzio a Melzo durò sino al 1839 quando Cristina Trivulzio principessa di Belgioioso, patriota italiana, vendette tutti i beni posseduti in Melzo dai Trivulzio per finanziare iniziative del Risorgimento italiano.

 

Ecco i luoghi da non perdere:

  • Chiesa di Sant’Antonio da Padova
  • Chiesa di Sant’Andrea
  • Chiesa di San Francesco
  • Chiesa di SS. Alessandro e Margherita
  • Palazzo Trivulzio
  • Biblioteca Vittorio Sereni
  • Porta Milano
  • Porta Lodi

DOVE: Melzo (MI) P.zza Vittorio Emanuele II, 1

FATTI RAPIRE DAI NOSTRI ITINERARI

CICLOTURISMO
PER SCOPRIRE IN MODO "DOLCE"
E VIVERE CON ATTENZIONE
IL NOSTRO TERRITORIO

RICERCA GEOLOCALIZZATA

Utilizza la nostra Web App DIARIO DI VIAGGIO!
Scopri le bellezze della Media Pianura Lombarda e crea il tuo diario di viaggio!