Vignate

Il comune di Vignate, di probabile origine romana, deve il suo nome alla coltivazione della vite, un tempo largamente diffusa sulle sue terre. Fu sotto il dominio della famiglia degli Sforza che il territorio iniziò a trasformarsi e a riorganizzare il sistema agricolo. Analogamente ad alcune località vicine, l’apertura del Naviglio della Martesana (1457-1460) costituì un volano per la produzione agricola che poté usufruire in grande abbondanza dell’acqua proveniente dal nuovo canale. In seguito alla II Guerra Mondiale, negli anni della ripresa economica il territorio di Vignate vide la nascita di numerose attività artigianali e industriali, trasformando poco a poco il paesaggio rurale con in quale si era identificato per secoli. Nella chiesa parrocchiale di S. Ambrogio si possono ammirare alcune opere artistiche: anzitutto le quattordici grandi tele settecentesche della Via Crucis di scuola lombarda; un quadro ad olio di inizio ‘600 rappresentante S. Carlo Borromeo in abiti pontificali e un crocifisso ligneo della prima metà del XVI secolo.

 

Ecco i luoghi da non perdere:

  • Chiesa parrocchiale di S. Ambrogio
  • Fontanili

DOVE: Vignate (MI) Via Roma, 19

FATTI RAPIRE DAI NOSTRI ITINERARI

CICLOTURISMO
PER SCOPRIRE IN MODO "DOLCE"
E VIVERE CON ATTENZIONE
IL NOSTRO TERRITORIO

RICERCA GEOLOCALIZZATA

Utilizza la nostra Web App DIARIO DI VIAGGIO!
Scopri le bellezze della Media Pianura Lombarda e crea il tuo diario di viaggio!