Arcene

Diverse sono le interpretazioni da cui deriva il toponimo Arcene: dal latino Arx (rocca), dall’etrusco Arcena, dal latino Agger (bastione) o Argen (argine), ma il primo documento in cui si nomina Arcene risale all’anno 753. Nel Paese sono state rinvenute tracce di insediamenti preistorici, celtici, romani e longobardi. Proprio all’epoca romana si parlava di “castrum di Arcene” che sorgeva all’incrocio della strada Milano-Aquileia e la strada Laude Pompeia-Rhaetia.
All’epoca feudale si susseguirono diverse famiglie feudatarie tra cui i Da Mozzo e i Dalla Bretta. Successivamente il Paese fu governato dai Capitani di Arcene, molto probabilmente per conto di Bergamo e poi dei Visconti.
Passeggiando per il centro di Arcene si incontrano la Chiesa Parrocchiale di San Michele, che conserva opere di notevole valore, e il Santuario della Madonna del Pianto, edificato nel XIX secolo a ricordo della lacrimazione del dipinto della Madonna; ma anche la Torre della Casa Beretta, oggi sede municipale.

 

I luoghi da non perdere ad Arcene:

  • Torre di Casa Beretta
  • Chiesa parrocchiale di San Michele
  • Santuario della Madonna del Pianto
  • Ex Chiesa di Sant’Andrea
  • Chiesa di San Rocco
  • Plis della Geradadda

DOVE: ARCENE (BG) Piazza San Michele, 9

FATTI RAPIRE DAI NOSTRI ITINERARI

CICLOTURISMO
PER SCOPRIRE IN MODO "DOLCE"
E VIVERE CON ATTENZIONE
IL NOSTRO TERRITORIO

RICERCA GEOLOCALIZZATA

Utilizza la nostra Web App DIARIO DI VIAGGIO!
Scopri le bellezze della Media Pianura Lombarda e crea il tuo diario di viaggio!