Mozzanica

Le prime notizie certe che ci parlano di Mozzanica risalgono all’anno 1018 e si trovano in una donazione a favore del Vescovo di Crema da parte di un sacerdote milanese di nome Giovanni che gli concede prati, vigne e boschi siti in Mozzanica. Il territorio, comprendente anche il nucleo Cascina Colomberone, è attraversato da numerose rogge che, irrigando abbondantemente il terreno, ne accrescono la produttività. Dotata, nel corso dell’alto Medioevo, di possenti fortificazioni, registrò un certo sviluppo sotto la dominazione dei Visconti, all’inizio del XIV secolo, epoca alla quale risale la promulgazione dei suoi primi statuti che vennero rivisti e ampliati nel 1357. Gli statuti, nell’ultima versione del 1435, saranno vigenti sino all’età moderna (sostanzialmente fino alla riforma amministrativa teresiana del 1757). Conquistata, verso la metà del Quattrocento, dal condottiero Bartolomeo Colleoni, con la pace di Lodi, del 1454, passò sotto la signoria degli Sforza, che vi dominarono, sia pure con qualche breve parentesi veneziana, fino all’avvento di Napoleone, alla fine del XVIII secolo. Gli elementi di maggiore spicco del patrimonio storico-architettonico sono: la chiesa parrocchiale di Santo Stefano, costruita, sul finire del 1400, sui resti di un precedente edificio di culto, di epoca longobarda, e la torre adiacente, edificata tra la fine del XV e l’inizio XVI secolo.

 

Ecco i luoghi da non perdere:

  • Chiesa parrocchiale di Santo Stefano
  • Chiesa della Madonna della neve in località Colomberone
  • Palazzo Camozzi
  • Torre civica

DOVE: Mozzanica (BG) Piazza Locatelli, 5

www.comune.mozzanica.bg.it
Tel. 0363 324811

FATTI RAPIRE DAI NOSTRI ITINERARI

CICLOTURISMO
PER SCOPRIRE IN MODO "DOLCE"
E VIVERE CON ATTENZIONE
IL NOSTRO TERRITORIO

RICERCA GEOLOCALIZZATA

Utilizza la nostra Web App DIARIO DI VIAGGIO!
Scopri le bellezze della Media Pianura Lombarda e crea il tuo diario di viaggio!