Trezzo sull’Adda (MI)

PILLOLE DI STORIA

Il primo nucleo dell’abitato, di origine preromana, sorse sulla stretta ansa dell’Adda oggi occupata dal castello. La località fu certamente abitata anche in epoca romana e raggiunse una certa importanza sotto la dominazione dei Longobardi (sec. VI-VIII), come attestano i numerosi e importanti reperti archeologici. Nel secolo XI, nei pressi dell’abitato, fu fondato il piccolo monastero benedettino di Portesana alle dipendenze di Pontida.

Nel medioevo sull’ansa del fiume fu eretto un castello, che i Visconti resero inespugnabile e scelsero spesso come propria residenza. Nel 1365 Bernabò fece costruire un ardito ponte sul fiume, distrutto pochi anni dopo nel corso delle guerre tra Milano e Venezia. In questo castello fu rinchiuso prigioniero dai nipoti lo stesso Bernabò Visconti, che morì pochi mesi dopo forse di veleno. Il castello fu abitato fino al XVI secolo, poi fu abbandonato e in parte diroccato. Resta intatta la grande torre del XIII secolo e importanti resti di altri edifici. Nel 1886 fu eretto il ponte ferroviario, sostituito dall’attuale nel 1952. Risale invece al 1906 l’inaugurazione della grande centrale idroelettrica Taccani ai piedi del castello, dalla tipica facciata in stile liberty, che ha segnato l’inizio dello sviluppo industriale della cittadina.

I LUOGHI DA NON PERDERE

  • Castello di Trezzo sull’Adda
  • Centrale Taccani
  • Ecomuseo “Adda di Leonardo da Vinci”
  • Santuario di Concesa
  • Chiesetta romanica di Santa Maria di Portesana

DOVE: Trezzo sull’Adda (MI)

FATTI RAPIRE DAI NOSTRI ITINERARI

CICLOTURISMO
PER SCOPRIRE IN MODO "DOLCE"
E VIVERE CON ATTENZIONE
IL NOSTRO TERRITORIO

RICERCA GEOLOCALIZZATA

Utilizza la nostra Web App DIARIO DI VIAGGIO!
Scopri le bellezze della Media Pianura Lombarda e crea il tuo diario di viaggio!