Trezzo sull’Adda

La storia di Trezzo inizia nel 222 a.c. con un primo insediamento romano durato fino all’invasione dei Longobardi nel 569 d.c. Il suo panorama, inserito in un contesto ambientale e culturale di grande pregio, ha fatto da sfondo al alcune tele del celebre Leonardo da Vinci. E’ proprio a Trezzo che Leonardo progettò le chiuse del fiume Adda. Fu proprio in questo castello, custode di antiche leggende, che morì Bernabò Visconti per mano del nipote Gian Galeazzo Visconti. Arroccato sull’alto di uno sperone roccioso il castello di Trezzo, una delle fortezze più importanti della Signoria milanese, svetta dal promontorio e ben conserva i segni di una storia tormentata di lotte e conquiste. Ai piedi del castello, troviamo un altro celebre edificio: la centrale idroelettrica  “Taccani” costruita in puro stile liberty. Partendo da Concesa, frazione di Trezzo sull’Adda, è possibile raggiungere tramite una passerella costruita sul letto del fiume il villaggio operaio di Crespi d’Adda, sito riconosciuto dall’Unesco come “esempio eccezionale del fenomeno dei villaggi operai, il più completo e meglio conservato del Sud Europa”.
Il 7 maggio 2002 Trezzo sull’Adda è stata nominata città d’arte dalla Regione Lombardia.

 

Ecco i luoghi da non perdere:

  • Castello di Trezzo sull’Adda
  • Centrale Taccani
  • Ecomuseo “Adda di Leonardo da Vinci”
  • Santuario di Concesa

DOVE: Trezzo sull’Adda (MI) Via Roma, 5

FATTI RAPIRE DAI NOSTRI ITINERARI

CICLOTURISMO
PER SCOPRIRE IN MODO "DOLCE"
E VIVERE CON ATTENZIONE
IL NOSTRO TERRITORIO

RICERCA GEOLOCALIZZATA

Utilizza la nostra Web App DIARIO DI VIAGGIO!
Scopri le bellezze della Media Pianura Lombarda e crea il tuo diario di viaggio!