Itinerario dei navigli cremonesi

Itinerario ciclabile su piste ciclabili protette (80%), qualche tratto su strada secondaria a uso promiscuo.
Percorre la porzione nord-occidentale della provincia di Cremona lungo le alzaie dei canali irrigui del Cremasco e del Cremonese.
L’itinerario seguirà il Canale Vacchelli e il Naviglio civico di Cremona. Entrambi, seppur a distanza di secoli (della fine del XIX sec. il primo, del XIV il secondo), contribuiscono all’irrigazione dell’alto Cremonese.
Le alzaie terranno a distanza dal traffico; i filari e la vegetazione ripariale daranno refrigerio nelle giornate più calde.
Lunghezza: 58.9 km.
Punto di partenza: stazione Fs di Crema (Cr) sulla linea Treviglio-Cremona.
Connessione con l’itinerario ciclabile del Serio di Musica nel Vento.
Punto di arrivo: Cremona. Da cui si fa ritorno a Crema con la ferrovia per Treviglio.
Segnaletica: Pannelli ‘Musica nel Vento’ e segnavia provinciale ‘Ciclabile Canale Vacchelli’ e ‘Ciclabile Naviglio Civico’.
Sicurezza: itinerario in gran parte separato dalla viabilità ordinaria; attenzione agli incroci con le strade veicolari.
Pavimentazione: in gran parte su fondo sterrato, talvolta disagevole o sporco; su asfalto negli abitati e da Casalbuttano a Cremona.
Altimetria: pianeggiante.
Mezzo: bicicletta da turismo con battistrada rinforzato, mountain-bike, gravel.
Quando: sempre, salvo i giorni di gelo e in estate le ore calde della giornata.
L’itinerario è anche l’unione di tre distinte ciclabili provinciali: la Ciclabile del Canale Villoresi (da Marzano a Tomba Morta), il Percorso ciclo-pedonale dei navigli (da Tomba Morta a Casalbuttano), la Ciclopista del naviglio (da S.Vito/Casalbuttano a Migliaro/Cremona).